IL QUOTIDIANO

 

Un quotidiano è una pubblicazione periodica informativa che esce ogni giorno. Con la televisione e la radio costituisce uno dei maggiori strumenti informativi del nostro tempo. Il nome deriva dall'aggettivo quotidiano, che avviene ogni giorno, riferito alla periodicità.

Sui quotidiani sono riportate notizie di vario tipo. Il nome del quotidiano si chiama TESTATA. Per quanto riguarda le dimensioni, i giornali possono essere a “lenzuolo” o “tabloid”. Sembra che i tabloid, di dimensioni più ridotte, siano stati inventati per permetterne la lettura a quanti prendevano la metropolitana a Parigi, Londra e New York.

Per il numero di colonne non esistono criteri assoluti. (sono circa nove per i quotidiani a lenzuolo e circa da 8 a 4 per i tabloid). Se osservi la prima pagina di un giornale, puoi notare che segue uno schema simile a quello riportato qui sotto.

La prima pagina è divisa orizzontalmente in tre parti: TAGLIO ALTO, TAGLIO MEDIO e TAGLIO BASSO. L’importanza delle notizie si abbassa man mano che si scende.

 

Ogni testo scritto dal giornalista si chiama ARTICOLO o PEZZO.

 

Posizione degli articoli nella prima pagina

-  L’ARTICOLO DI APERTURA, che contiene la notizia più importante, si trova in alto a sinistra o al centro.

- A sinistra dell’articolo di apertura c’è l’ARTICOLO DI FONDO o EDITORIALE, scritto dal direttore del giornale o da un personaggio di spicco del mondo della politica o della cultura, contiene il commento di un fatto importante oppure di argomenti di costume e società.

- Quello che trovi invece alla destra dell’articolo di apertura si chiama SPALLA.

 

 

Ogni pezzo ha un TITOLO, scritto con caratteri più grandi ed evidenti rispetto al resto del testo, che ha due scopi: far capire l'argomento dell'articolo e creare interesse o curiosità nel lettore. Sopra al titolo c’è una scritta, con caratteri meno evidenti rispetto al titolo, che serve ad introdurre il titolo e si chiama OCCHIELLO. Sotto al titolo c’è un’altra scritta che si chiama SOMMARIO ed è un brevissimo riassunto del pezzo. A volte, sotto al sommario c’è anche un’altra scritta, il CATENACCIO, che evidenzia altre informazioni.

 

 

Il titolo è freddo quando annuncia brevemente il fatto per informare il lettore del contenuto dell'articolo.

Il titolo caldo, invece, crea curiosità o emozioni, diverte o impressiona attraverso una frase che colpisce l'attenzione del lettore.

 

Per saperne di più ...      http://www.zanichellibenvenuti.it/italiano/1-il-giornale/esercizi.html

                                                                                   (con esercizi interattivi)